Crostata alla marmellata di Kyoko Otonashi di Maison Ikkoku

In questo mese celebriamo il 40esimo anniversario di Maison Ikkoku (conosciuto in Italia con il titolo Cara Dolce Kyoko). Sì, hai capito bene, il manga di Maison Ikkoku ha compiuto 40 anni. Pubblicato per la prima volta in Giappone sulla rivista “Big comic spirit” nel 1980, ha proseguito la serializzazione fino al 1987. In occasione di questa ricorrenza ho preparato una crostata alla marmellata: un dolce semplice, classico e casalingo, che fa venire nostalgia eppure senza tempo, proprio come questa storia. Sopra questa crostata ho creato con la pasta frolla l’immagine di una dei protagonisti di Maison Ikkoku, la bella Kyoko Otonashi.

Fetta di crostata di Kyoko Otonashi di Maison Ikkoku

Maison Ikkoku: la trama

La storia Maison Ikkoku (めぞん一刻) si apre con l’arrivo della nuova e giovane amministratrice Kyoko Otonashi/Chigusa alla pensione chiamata appunto come il titolo dell’opera. Qui vivono dei personaggi bizzarri, poco raccomandabili e perennemente ubriachi (Akemi, Yotsuya e Ichinose), eccetto lo squattrinato studente universitario Yusaku Godai che si innamora a prima vista di Kyoko. Quello che il ragazzo non sa è che la donna è vedova e non ha nessuna intenzione né di innamorarsi, né di sposarsi di nuovo poiché ancora legata al defunto marito Soichiro.
Inizia così una divertente convivenza dove l’indeciso e insicuro Yusaku farà giorno per giorno del suo meglio per cercare di conquistare la bella Kyoko, ma non sarà il solo, perché l’affascinante e ricco maestro di tennis Shun Mitaka cercherà di fare lo stesso. Chi riuscirà a far vacillare il cuore della vedova?

Maison Ikkoku: recensione

Confesso di aver letto per la prima volta Maison Ikkoku solo il mese scorso e, a fine lettura, mi sono chiesta come non l’avevo mai considerato prima perché l’ho trovata una delle opere più riuscite di Rumiko Takahashi, anche di più di Ranma 1/2 che ho sempre adorato.
La storia ci offre un reale spaccato di Giappone di fine anni ’70 inizio ’80, a partire dalle imposizioni sociali che, al giorno d’oggi, fanno un po’ sorridere (un esempio è che Kyoko pensi al matrimonio come un qualcosa che deve assolutamente fare e soprattutto prima dei 30 anni, altrimenti non la vorrà più nessuno!), per passare dagli scorci di quartiere dove i personaggi di Maison Ikkoku si muovono ed infine nella struttura della casa dove abitano (basti pensare che gli inquilini hanno tutti il bagno in comune). Forse questo può far supporre che Maison Ikkoku sia una storia vecchia, ma non è così. L’opera affronta tematiche che sono tutt’ora attuali in maniera molto realistica come l’importanza di entrare in una buona università per trovare un buon impiego, i rapporti con la famiglia, gli scontri con i genitori, le tradizioni.
In Maison Ikkoku i disegni della Takahashi migliorano di volume in volume: mentre negli iniziali scorgo qualche somiglianza con Uruseiyatsura (Lamù), negli ultimi vedo Ranma 1/2.
In conclusione trovo che Maison Ikkoku sia IL seinen sentimentale per eccellenza, una finestra sulla società giapponese e una storia d’amore bellissima, con dei personaggi veramente ben delineati e non banali (basti pensare ai folli inquilini della pensione!), farcita con i classici equivoci e fraintedimenti “alla Takahashi” che rendono tutto più divertente.
A mio parere Maison Ikkoku è un manga veramente dolce ed è un manga da leggere almeno una volta nella vita, tu cosa ne pensi?

Crostata alla marmellata di Kyoko Otonashi di Maison Ikkoku

Strumenti per decorare la crostata di Kyoko Otonashi

Per fare questa crostata alla marmellata ispirata al personaggio di Kyoko Otonashi, una dei protagonisti di Maison Ikkoku ti servirà:

Scarica il modello di Cara Dolce Kyoko da ritagliare.

Pronto/a ad accendere il forno e preparare insieme la crostata con confettura di Kyoko di Maison Ikkoku?

La ricetta della crostata di marmellata di Kyoko Otonashi di Maison Ikkoku

Porzioni

10 persone diametro 28

Tempo di preparazione

20 minuti + 60 minuti decorazione

Tempo di cottura

30 minuti

Difficoltà

Facile

Ingredienti

  • 420 gr. di farina 00

  • 150 gr. di zucchero

  • 125 gr. di burro

  • 2 uova

  • 4 gr. di lievito per dolci

  • 650 gr. di marmellata o confettura a piacere

  • INGREDIENTI PER LA DECORAZIONE
  • coloranti alimentari in gel giallo e blu

  • cacao amaro in polvere

  • pennarelli alimentari nero, marrone, rosso e verde

Come fare LA CROSTATA di MARMELLATA DI CARA DOLCE KYOKO

  • In una ciotola versa la farina, lo zucchero e il lievito.Impasto crostata
  • Aggiungi le uova.
  • Aggiungi il burro freddo tagliato a pezzetti.
  • Impasta fino ad ottenere un panetto morbido ma non appiccicoso. Avvolgi nella pellicola alimentare per alimenti e riponilo in frigorifero a riposare per un paio di ore.Impasto crostata
  • Ungi uno stampo per crostate di diametro 28.
  • Prendi 2/3 della frolla preparata dal frigo (lascia il terzo in frigorifero per evitare che si ammorbidisca).
    Cospargi una spianatoia di farina e stendi la frolla ad uno spessore di circa 3 mm.
  • Adagia la frolla sullo stampo per crostate, falla aderire ai bordi. Bucherella il fondo con i rebbi di una forchetta.crostata
  • Versa la confettura o marmellata nel guscio di frolla e stendila per bene.
  • Cuoci la crostata in forno preriscaldato a 180°C in modalità statica per circa 25-30 minuti.
    La crostata deve cuocere nel ripiano centrale del forno.
    La crostata è pronta quando è ben dorata (non deve scurire troppo, altrimenti brucia).
    Sforna, attendi qualche minuto prima di rimuovere dallo stampo e lascia raffreddare su una gratella per dolci.crostata marmellata
  • Stampa il modello di Kyoko Otonashi di Maison Ikkoku.
    Ricalca il modello sulla carta da forno e ritaglia i vari pezzi.Ricalcare Kyoko Otonashi Maison Ikkoku
  • Stendi la frolla residua ad uno spessore di circa 3 mm.
    Appoggia i vari modelli creati con la carta forno sulla frolla e aiutandoti con un bisturi alimentari (oppure un coltello a lama liscia) ritaglia i pezzi di Kyoko (eccetto i pezzi della mano e del viso).Pulcino Piyo Piyo frollamaglionegrembiulePulcini Piyo Piyo frolla
  • Dipingi i vari pezzi con i coloranti alimentari in gel e i pennelli, eccetto i capelli e le righe del maglione che coloriamo con un po’ di cacao amaro in polvere e qualche goccia di acqua.Dipingi colorante alimentare gel fioccoDipingi righe maglione cacaoDipingi capelli cacao
  • Cuoci i vari pezzi in forno preriscaldato a 180°C in modalità statica.
    – Mini pulcino del grembiule per circa 4 minuti
    – Fiocco per circa 6 minuti
    – Grembiule per circa 8 minuti
    – Coda di cavallo, capelli e scopa per circa 5 minuti
    – Pulcini decorativi per circa 8 minuti
  • Colora una parte di frolla residua con un po’ di colorante alimentare rosa in gel. Frolla rosa
  • Stendi la frolla ad uno spessore di circa 3 mm e ritaglia viso e mano di Kyoko.
    Kyoko Otonashi pasta frolla
  • Spennella occhi e bocca con il cacao in polvere (come per le righe del maglione).
    Cuoci in forno preriscaldato a 180°C in modalità statica per circa 5 minuti.Dipingi cacao frolla
  • Con i pennarelli alimentari rifinisci il disegno:
    – pennarello nero: sopracciglia, ciglia, bocca, naso, occhi del pulcino
    – pennarello verde: ombretto sugli occhi
    – pennarello marrone: occhi
    – pennarello rosso: labbra, zampe del pulcino e la scritta “Piyo Piyo” sul grembiule di Kyoko
  • Componi Kyoko Otonashi sulla crostata e servi. 😍
Crostata alla marmellata di Kyoko Otonashi di Maison Ikkoku

Conservazione della crostata alla marmellata

La crostata alla marmellata di Cara Dolce Kyoko si conserva in una campana per dolci per circa 4 giorni.

Hai preparato la crostata?

Hai preparato la crostata alla marmellata seguendo questa ricetta? Dimmi cosa ne pensi lasciando un commento qui sotto 😊

Crostata alla marmellata di Maison Ikkoku
Condividi la ricetta su: